ebaut mi

Mi chiamo stresserentola, ma questo è già chiaro dal titolo del mio blog, la mia storia comincia dove le altre si concludono e cioè dopo il ....e vissero per sempre felici e contenti...
sono sposata, felicemente e da tempo immemorabile con Amò e abbiamo due bambini tuofiglio e tuafiglia a cui ci imputiamo maternità e paternità secondo le peculiarità che vengono fuori di volta in volta.....
abitiamo a Palermo e Lady Mora è la nostra casa, un cantiere perennemente aperto ......
Bhè che altro dirvi, se avete voglia di sapere altro seguitemi....



e se invece volete scrivermi.... stresserentola@libero.it



che dite ... ci vediamo alla prossima?

Lettori fissi

sabato 30 aprile 2011

Solo per pochi intimi

- Pronto? Stressere'?
- Caterina, com'è che mi chiami a quest'ora?
- Sono in bagno sto facendo pipì, e non so per quale grazia sono sola, allora che ne pensi mi hai vista?
- No, tesoro, stamattina ero al corso, ho visto qualche foto, bellissima, ma il trucco vero sola te lo sei fatta?
- No, chiffà babbii, chiamai Giusy l'estetista di Pallavicino, ma purtai cca', e all'avutri ci rissi che mi truccavu sula accussi a lassanu 'mpaci sta picciuttedda. Ma a viristi comu si cunsò a nanna, pareva n'aciedduzzo
- Cretina, era per una questione di sicurezza,  con quel giallo sgargiante gli agenti riuscivano vederla meglio.
- Pure dal satellite la vedevano così cunsata.
- Senti ma, chi erano quelle due chiattone con i cappelli ramificati?
- Come, unni canuscisti? Eugenia e Beatrice, le cugine di Uilli da parte di padre, le figlie di Sara, non ti ricordi?
- Vabbè, che mi stai dicendo, miii, chi su fatti ranni, si può dire ca i vitti nascere...
- Gioia mia, l'anni passano, ma u viristi a Uilli, unne' bieddu?
- Si, per carità, bieddu e bieddu, ma ha ereditato la tigna di suo padre
- E spera bene, ca ci pigghio' sulu a tigna, picchì assinno' ci fazzu ereditare le corna di so matri.
Caterina, finiscila, e poi un po' di dizione, il palermitano a buckingham palace non si può sentire
- Va bhè Giò, mi n'agghiri che sta pipì durò assai, ma quannu n'amu abbiriri?
- Al momento mi sembra un po' difficile.
- Eh certo un c'ha potuto u me matrimonio a farti scollare il culo da Palermo, vabbè va, tu rico, vengo io, a Palermo, pu viaggio i nozze, è chista a meta segreta.
- vabbè vero? Ma siete pazzi, che ci venite a fare
- Giò, intanto nni viriemo pi dariti a bumbuniera, e poi m'ha manciari un panino ca' meusa e pigghiarimi un cafè, che qua solo acqua i purpu mi rannu.
- Ma che sono contenta, bene, non vedo l'ora
- Allora ti chiamo appena arrivo a Punta Raisi, ciao giò nni viriemo - Click tu tu tu tu
Buona fortuna Caterina, ne avrai bisogno...

13 commenti:

  1. Senti, Stressy, ma non ci dobbiamo vedere?
    ...che ne sò, magari al Politeama?...è più vicino di Punta Raisi. :)

    RispondiElimina
  2. ah ah ah ah ah , quando vuoi :-)))

    RispondiElimina
  3. :)
    Ho vissuto quattro felicissimi anni a Palermo e il tuo blog mi fa sentire come se non fossi mai partita! Sei simpaticissima, un bacione
    P.S. Peccato che la bisnonna sia passata a miglior vita, chissà quale mise avrebbe sfoggiato... e chissà se anche Uilli ha già un'amantm cozza nascosta da qualche parte :)

    RispondiElimina
  4. Grazie, che bella cosa che mi hai scritto :-)
    P.S. A Uilli ci conviene rigare dritto, perchè Caterina c'ha attributi che Diana se li sognava ;-)

    RispondiElimina
  5. Tu mi fai divertire troppo!!!
    Ti lovvo, Sofia.

    RispondiElimina
  6. @sofia
    era da tanto che non ridevo così come faccio con te ogni giorno
    grazie

    RispondiElimina
  7. @Daniela
    pi furtuna iccaru 'u stampo :-))))

    RispondiElimina
  8. Ahhh che ridere ;)
    Già ne avrà davvero bisogno
    Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  9. un abbraccio anche a te, commento poco ma ti leggo sempre
    a presto :-)

    RispondiElimina
  10. ohh tesori ma che fai scrivi mentre parli al telefono O_O ahahaha bellissima leggere in sicilianuuuuu ahahahaha

    RispondiElimina
  11. Tesorì, che non lo sai che solo gli uomini si possono permettere di fare una sola cosa per volta, noi ci dobbiamo attrezzare diversamente ;-)

    RispondiElimina
  12. Che figata!!!! Salutaci caterina quando verrà a pià er caffè!!!

    RispondiElimina

A voi la parola ........

ATTENZIONE

Questo blog è dotato di filtro antispam. Se non vedete comparire immediatamente il vostro commento non replicatelo, verrà approvato in fase di moderazione. Grazie