ebaut mi

Mi chiamo stresserentola, ma questo è già chiaro dal titolo del mio blog, la mia storia comincia dove le altre si concludono e cioè dopo il ....e vissero per sempre felici e contenti...
sono sposata, felicemente e da tempo immemorabile con Amò e abbiamo due bambini tuofiglio e tuafiglia a cui ci imputiamo maternità e paternità secondo le peculiarità che vengono fuori di volta in volta.....
abitiamo a Palermo e Lady Mora è la nostra casa, un cantiere perennemente aperto ......
Bhè che altro dirvi, se avete voglia di sapere altro seguitemi....



e se invece volete scrivermi.... stresserentola@libero.it



che dite ... ci vediamo alla prossima?

Lettori fissi

venerdì 25 febbraio 2011

I have a dream

Io ho un sogno
fare la Panellara ai Caraibi
mollare tutto, lavoro, impegni,
vendere la casa, salutare parenti e amici
prendere un aereo e stabilirmi in un'isola caraibica
aprire un piccolo chioschetto
e vendere Panelle.
farina di ceci, acqua, prezzemolo, olio bollente, e il gioco è fatto.
Caraibi, sabbia, cielo e mare, un piccolo chiosco con il tetto fatto con le palme del luogo....
niente scarpe, perchè il chiosco è sulla sabbia
niente abiti, in costume tutto il giorno, al massimo un pareo, giusto per proteggermi dagli schizzi di olio...
niente lavatrice, niente liti con la signora del piano di sopra che decide di lavarsi il balcone quando io ho la biancheria stesa, niente ferro da stiro.....
- Mamma posso andare a giocare con Mubak?
- Si tesoro vai pure....
Niente telefonate a mamma oche, del tipo:
 "pronto mamma oca, hai niente in contrario se mio figlio e il tuo si vedano un pomeriggio per giocare insieme? "
"No, cara, certo, però lunedì il mio Ciccio ha il calcetto, martedì il corso di musica, mercoledì l'insegnante d'inglese, Giovedì.........."
Non devo parlare, non ho bisogno di capire cosa vogliano i miei interlocutori, friggo e servo, servo e friggo,
sale e pepe, a portata di mano, chi li vuole se li prende....
butterei via l'orologio, il telefonino, il pc, no quello no, ho bisogno di facebook ,
ho bisogno di quel "A cosa stai pensano?" per  io postare ogni giorno .....A NIENTE!!!
niente, "ho posteggiato l'auto in divieto di sosta"
niente "devo pagare il canone RAI"
niente  "Stressy lo stipendio sto mese non me lo danno"
e poi la sera chiuderei il chioschetto, metterei i bimbi a dormire su un giaciglio di paglia nella nostra capanna,
e davanti ad un fuoco fra le braccia di Amò, a guardare la luna e il mare, ridendo nel ricordare le sere trascorse sul divano a dormire davanti la TV.
Questo è il mio sogno
farina di ceci, acqua, prezzemolo, olio bollente, che ci vuole in fondo.........




31 commenti:

  1. Mi stabilisco con un chioschetto affianco che vende bibite... farei la bibitara vicino alla Panellara!

    RispondiElimina
  2. Fattibilissimo. E se qualcuno dei nostri non è d'accordo poco importa... partiamo noi due e poi... mano nella mano al tramonto.. tu che puzzi di frittura ed io ustionata dal sole... che coppia... ah l'amore!!! ahahah

    RispondiElimina
  3. io faccio una fantastica insalata spinaci e pompelmo. mi piazzo in mezzo fra te e Mic e faccio l'insalatara.

    RispondiElimina
  4. sono stata due estati di seguito in Sicilia, circa 28 anni fa ospite di una mia amica...ed il pane con le panelle non l'ho mai dimenticato!!! bel sogno Stressy...^__^

    RispondiElimina
  5. Sapete che vi dico
    facciamo una valigia e partiamo in blocco
    ci insedieremo ai Caraibi creando un Blogger Village

    RispondiElimina
  6. ragazze io sono già in aeoporto vi aspetto Terninal C, gate 65!

    RispondiElimina
  7. ma che bel sogno!! è anche il mio, non avevo mai pensato alle panelle, ma va bene un chiosco di granite e mandarino al limone? :))

    RispondiElimina
  8. vedete......il futuro è nell'imprenditoria femminile :-)

    RispondiElimina
  9. epperò le fritture con quel caldooo =))) e comunque il banco del "mulunaru" lo prendo io...e la domenica preparo il "gelo".
    Ti auguro che i tuoi sogni si avverino ;)

    RispondiElimina
  10. ah ah ah ah
    della mulunara non se ne può proprio fare a meno :-)

    RispondiElimina
  11. Quando la tua vicina di capanna sputerà i noccioli di dattero davanti al tuo uscio e tu a mezzogiorno con il sole che ti incoccia e il sudore che ti scorre a rivoli starai servendo l'ennesima panella all'ennesimo grasso turista americano, o tedesco, o, peggio, italiano, allora rimpiangerai questo paese, e la tua vecchia vita, ma sarà troppo tardi! Muahahahahhahahahahahhaha! (risata diabolica! Ma quanto sarò idiota?)

    RispondiElimina
  12. è un bel sogno...la location è fantastica poi..però mi sa che il pareo devi lavarlo anche lì e quindi ti toccherà comunque fare la lavatrice

    RispondiElimina
  13. Eccole qua, Suster e Waiting, le sconsajoco di turno :-)(traduco: coloro che rovinano il divertimento alle altre)
    mannaggia se c'avete ragione, ma nei sogni le cose brutte non si vedono ;-)

    RispondiElimina
  14. ci sarebbe un posticino anche per me?! sono disponibile anche a pulire i bagni se necessario!!!!

    RispondiElimina
  15. @Finalmentemamma
    Una volontaria per pulire i bagni?!?!?!?
    Questo è proprio il mio sogno :-)
    certo che c'è posto :D

    RispondiElimina
  16. Secondo me ti annoieresti... uhm...
    E poi... se ti capita di avere a che fare - come quelli di Lost - col "mostro" dell'isola.......
    uhm... dai che hai voglia di mangiare e vendere le tue panelle a palermo! :D

    RispondiElimina
  17. @Funambola...pure tu nel circolo degli sconsajoco ;-) ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  18. Io avevo un sogno simile, ma come mio stile mi ero buttata più sulla fase alcolica che quella cibereccia: un bel wine bar a Cuba: sabbia bianchissima, luci soffuse, musica caraibica, e tanti bei Cubisti cubani come collaboratori.Non ho ben capito cosa è successo ma non è andata proprio come sognavo,conosci quella barzelletta di quel signore ricchissimo che andava in giro circondato da bellissime donne ed un pappagallo enorme sulla spalla? Sisi, quello che se gli chiedevi perchè avesse quell'animale enorme lui racconava "una volta ho trovato una lampada con dentro un genio che poteva esaudire tre desideri: gli ho chiesto di avere soldi a palate,donne bellissime e un'uccello enorme..ma mesà che per l'ultimo desiderio non ci siamo capiti!!!!"

    RispondiElimina
  19. Vengo anch'io e.... magari facciamo pure le crocchè,le arancine e u pani ca meusa. che ne dici?

    RispondiElimina
  20. Che idea favolosa!!!!! Però se pensi che, dopo un certo tempo, fare le panelle solo ai Caraibi ti potrebbe far andare in paranoia, si potrebbe organizzare una multinazionale ''Nà Za Stresserentola, sempri cavuri'' con friggitorie in franchising in tutto il mondo, con ciò mancu chiù i panelli avissi a friiri.

    RispondiElimina
  21. Lapino sei un genio
    ti assumo :-)))))

    RispondiElimina
  22. Anche se la mia lampada fa poca luce, cmq grazie per il complimento ed accetto l'assunzione ch'è come aver vinto un superenalotto!!!!!!
    Attendo Tue indicazioni per passare alla fase progettuale.

    RispondiElimina
  23. Stressy il mio sogno è fare la limonara in Messico, un carretto, limoni e la mia voce che grida "lemonadaaaaaaaa!" :))
    Cloud ;)

    RispondiElimina
  24. ma che succede? sei andata davvero ai Caraibi?????

    RispondiElimina
  25. No, mammamaggie, sono ancora qui, ahimè ;-)
    sto solo facendo troppe cose contemporaneamente, ma torno presto :-)
    promesso
    grazie

    RispondiElimina
  26. Mi darebbe una panella, signora?

    RispondiElimina
  27. @espe, ma ti pare l'ora di mangiare panelle ;-)
    ne riparliamo domattina che è meglio :-)

    RispondiElimina

A voi la parola ........

ATTENZIONE

Questo blog è dotato di filtro antispam. Se non vedete comparire immediatamente il vostro commento non replicatelo, verrà approvato in fase di moderazione. Grazie